spacer.png, 0 kB

I CD Musicarte Label li trovi a Cremona da La CartoMusica ed a Milano da Bottega Discantica, anche online 

 cd1  cd2

Oppure li puoi scaricare in formato mp3 dai siti  iTunes   Amazon  Napster Rhapsody...

La distribuzione online in tutto il mondo dei nostri CD è curata da deliveryourmusic

recensione del cd Quartiron sul trimestrale "seicorde"

 

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
Venice vs Naples
Indice articolo
Venice vs Naples
Pagina 2

ELENA BERTUZZI, soprano   Nata a Isola della Scala (VR) si è diplomata in canto lirico al Conservatorio F. E. Dall’Abaco di Verona e ha conseguito il titolo superiore in canto rinascimentale e barocco, al Conservatorio A. Pedrollo di Vicenza, sotto la guida di G. Banditelli e P. Vaccari, con il massimo dei voti e la lode. Dal 1990 si dedica allo studio della prassi esecutiva della musica antica, rinascimentale e barocca, studiando con C. Miatello, C. Cavina, R. Bertini, R. Invernizzi. Nel 1996 ha vinto il primo premio del concorso indetto dall’Accademia Filarmonica di Verona. Ha tenuto numerosi concerti, come solista e in formazioni da camera, collaborando con orchestre e gruppi specializzati, in Italia e all’estero, partecipando a importanti festivals musicali; ha lavorato con direttori come E. Inbal, J. Tate, U. B. Michelangeli, T. Koopman, S. Kuijken, Peter Phillips.Collabora regolarmente con il Laus Concentus diretto da Maurizio Piantelli e l’Accademia Strumentale Italiana diretta da A. Rasi; e poi fra gli altri con la Reverdie, Cantimbanco, Accademia degli Imperfetti, Consort Veneto, Orchestra e Coro da camera di Mantova, Musicali Affetti, Opera Stravagante, Naturalis Labor (compagnia stabile di danza contemporanea), Arcomelo diretto da Michele Benuzzi.Si è esibita in Festivals quali: Al Bustan (Beirut, Libano); Cervantino (Guanajato, Leon, Cuernavaca, Messico); Santander (Spagna); delle Fiandre van Vlaanderen (Bruges-Anversa); de Musique Sacrée (Svizzera); Itineraire Baroque (Francia); Semana de Musica Sacra de la Laguna (Tenerife); Allegro (Castilla y Leòn (Spagna); Resonanzen (Austria); Barocktage Stift Melk (Austria); Mittelfest (Italia); Grandezze e Meraviglie (Italia); Musica e Poesia a S. Maurizio (Italia); Mito, settembre musica (Italia); Echi lontani (Italia); Ravenna festival (Italia); Urbino Musica Antica (Italia).  Ha partecipato ad allestimenti di opera e oratorio di autori quali: Monteverdi; Cavalli; Provenzale; Legrenzi; Vivaldi; A. e D. Scarlatti; Jommelli; Pergolesi; Bach; Galuppi; Paisiello; Mozart; Lucchesi. Ha registrato per RAI Radio 3 (Italia), WDR (Germania), BRT3 Clara (Belgio), ORF1 (Austria), Polskie Radio 2 (Polonia), KRO Radio 4 (Olanda).

RENATA FUSCO   Ha cominciato a studiare danza classica all’età di 6 anni, si è diplomata a 18, perfezionandosi presso Le Centre de Danse International Rossella Hightower  di Cannes e con M.Trajanova presso il Teatro San Carlo di Napoli. Parallelamente ha studiato canto dedicandosi sia al genere lirico che al musical. Nel ’90, in qualità di finalista del "Concorso Prima Scrittura", indetto dal Teatro Comunale di Firenze, ha ottenuto un ruolo da co-protagonista nell’opera Il Giuoco del Quadriglio di Caldara. In qualità di ballerina-cantante-attrice è stata scritturata dalla Compagnia della Rancia di Saverio Marconi per la produzione dei seguenti musicals: A Chorus Line (362 repliche) in cui ha alternato al ruolo di Maggie altri cinque ruoli tra cui quello di Cassie (60 repliche); La Piccola Bottega degli Orrori nel ruolo di Chiffon; Cabaret in qualità di ballerina, sostenendo anche per 13 repliche il ruolo di Sally Bowles; Dolci vizi al foro in cui era Philia accanto a Stefano Nosei e Gennaro Cannavacciuolo.  Nel ’95 ha debuttato nell’operetta come partner di Sandro Massimini, accanto al quale è stata Anita ne L’Acqua Cheta di Pietri e Bonbon ne Il Paese dei Campanelli, operette entrambe edite dalla Ricordi in versione video. Nel 1997 è entrata a far parte del cast originale di Grease, musical prodotto dalla Musical Italia con la regia di Saverio Marconi, nel ruolo di "Rizzo" accanto a Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia.   Con questo ruolo nel 1999 vince il premio IMTA come migliore performer femminile di musical.  E nel 1998 ritorna in A Chorus Line, in una nuova edizione sempre prodotta dalla Compagnia della Rancia e per la regia di Saverio Marconi, nei panni dell’unico personaggio della "Line" che non aveva mai interpretato: Diana Morales. Nel 1999 oltre a essere ancora nel cast di Grease debutta in Hello, Dolly!, accanto a Loretta Goggi e Paolo Ferrari, nel ruolo di Irene Molloy. E nel 2000 e nel 2001, a coronamento di una grande carriera,eccola finalmente protagonista del nuovo musical della Compagnia della Rancia Dance, dove veste i panni di una splendida e scatenata Bea Strawinsky, accanto a Raffaele Paganini e Chiara Noschese, per la regia di Saverio Marconi. Nell’estate del 2002 è interprete inoltre di Billie Holiday – La signora canta il jazz (regia di Mario Perrotta. Festival di Otranto) e dello spettacolo-concerto per attrice solista E Cammina Cammina (testo e regia di Clara Santacroce). Contemporaneamente è scritturata da Roberto De Simone per interpretare il ruolo di Lea Cardillo in Eden Teatro di Viviani (Teatro Trianon-Napoli, regia di R. De Simone). Nel 2003 è Yokehed ne I Dieci Comandamenti, opera francese prodotta in Italia dai fratelli De Angelis (Mazda Palace-Milano. Gran Teatro-Roma. Tournèe estiva. Regia di E. Chouraqui).Nel 2002 il grande e geniale regista napoletano Roberto De Simone la chiama per la messa in scena di Eden Teatro e dal 2004 è una protagonista stabile di tutti i suoi spettacoli: l’Histoire du Soldat di Strawinskj - che la vede al contempo coreografa e danzatrice nel ruolo della Principessa (Teatro Nazionale-Roma, prodotto dal Teatro dell’Opera di Roma); Il Ratto dal Serraglio di W.A.Mozart - una geniale messa in scena in occasione dell’inaugurazione della Villa Favorita di Ercolano, nella quale interpreta il ruolo recitato di Costanza; nel 2005 invece è Rosaura (attrice giovane), accanto a Maddalena Crippa ne La Donna Vendicativa di Goldoni ( Teatro Romano-Verona, Tournèe) spettacolo del quale cura anche i movimenti coreografici. Sempre nel 2005, presso il Teatro San Carlo di Napoli, interpreta il ruolo di Eleonora Pimentel Fonseca ne Il Socrate Immaginario di Paisiello, ruolo aggiunto all’opera per la speciale messa in scena di Roberto De Simone, in replica al Teatro alla Scala di Milano nell’ottobre 2007. Sempre nel 2007 è attrice e cantante di primo piano, con il ruolo di Donna Elvira nell’opera inedita di De Simone Là ci darem la mano (Premio ETI 2008, categoria musical.Teatro). Nel 2004 viene scelta da A.L.Webber per doppiare la voce cantata di Christine Danae  nella versione italiana del film di Joel Shumacher Il Fantasma dell’Opera, tratto dal celeberrimo musical.  Dal 1996 svolge attività di doppiaggio cantato con la Walt Disney e per la Roy Film: è la voce italiana di Angelique ne La bella e la bestia; di Kiara ne Il re leone II; di Kayley ne La spada magica; di Sacha in Anche i cani vanno in paradiso II; è la voce di Ariel La sirenetta II e di Asenath ne Il principe d’Egitto II. Da anni si dedica anche alla musica antica, ambito nel quale è considerata una delle voci naturali più belle del panorama nazionale, tenendo concerti e registrando dischi col liutista Massimo Lonardi e coi gruppi Antica Consonanza, Conserto Vago, Ensamble Durendal, Laus Concentus. È direttrice artistica del Laboratorio Teatrale Arte Tempra e della rassegna teatrale Autunno Cavese.Nel 2006 ottiene un riconoscimento della Camera dei Deputati per essersi distinta sul territorio nazionale ed il premio Max Mattox per la carriera di Musical Performer. 

LAUS CONCENTUS   L’ensemble vocale e strumentale Laus Concentus (che prende il nome dall’antica Lodi), è un gruppo di musica antica fondato nel 1992 dal liutista Maurizio Piantelli e che fa riferimento all’Associazione Culturale Musicarte della stessa città. Il gruppo, ad organico variabile utilizza strumenti originali e loro copie e segue una prassi esecutiva filologica. Il repertorio del Laus Concentus va dal periodo tardo medioevale al rinascimento e barocco. Il Laus Concentus è chiamato regolarmente a partecipare a importanti festival nazionali ed internazionali (Landshut in Germania, Praga Europa Festival, Autunno Musicale a Como, Il Canto delle Pietre, Festival di Musica Antica di Cremona, Festival dei Saraceni, etc.).  Il CD "I canti di Euterpe. Musiche di donne fra Rinascimento e Barocco" (Milano, La Bottega Discantica, 1998) si è imposta all'attenzione del pubblico e della critica per l'originalità del tema e la pregevole esecuzione artistica.  La tipicità del gruppo è quella di elaborare programmi musicali "ad hoc" sulla storia, architettura e ambientazione dei diversi luoghi dove viene chiamato ad operare. Questa sua caratteristica, fondata su un'ampia e approfondita ricerca musicologica, lo ha portato negli ultimi anni ad esibirsi con successo in alcuni dei luoghi più belli del patrimonio culturale italiano.Dal 2000 al 2007 il gruppo è stato ospite dei maggiori festival e luoghi di cultura italiani: - 2000: in occasione dell'anno giubilare con lo spettacolo "Ognun driza al ciel el viso" è stato protagonista di una importante tournée che l'ha portato fra l'altro nella rassegna "De ignotu cantu" (Monastero di Fonte Avellana – Pesaro), al festival dell’Abbazia di Pomposa (Ferrara) e al festival della Badia di Ganna (Varese).- 2002: partecipazione alla rassegna collegata alla mostra "Le stanze della musica" di Bologna con un originale programma sui teorici musicali fra ‘500 e’600.- 2003: un’altra tournée con un programma di musica sacra mariana che lo ha portato fra l’altro nel Duomo di Varazze (per la rassegna internazionale di Musica Sacra) e nel Duomo di Vernazza (per il Festival delle Cinque Terre). Con il programma "All'ombra del chiostro. Musiche di monache fra '600 e '700"  è stato ospite nel 2003 a Lecco al Festival internazionale manzoniano ("La pietra e l’acqua…") e Castello Sforzesco di Milano in uno spettacolo dal titolo “I Promessi Sposi. Storia d’amore e d’avventure”. La fortuna di questo concerto è stata suggellata nel luglio 2004 con la presenza del Laus Concentus al Festival dei Due Mondi di Spoleto (Ora Mistica - I Concerti di  mezzanotte).- 2004: ospite a Faenza (a Palazzo Milzetti sede della Soprintendenza dell'Emilia Romagna in occasione dei recenti lavori di restauro), a Cremona (in occasione della Giornata Nazionale della Musica Popolare con un programma sull'"Amor barocco"), a Santa Margherita Ligure (all'interno del Festival Internazionale del Tigullio inserito nelle Manifestazione per Genova Capitale della Cultura 2004).- 2005: partecipazione alla rassegna "La Notte dei Musei" promossa dalla Regione Lombardia, alla rassegna musicale nei parchi archeologici della Regione Toscana e al Festival Barocco di Viterbo.- 2006: ospite al Castello Sforzesco a Milano con il nuovo programma “Vanitas Vanitatum. Tempi terreni e infinità celesti” spettacolo che ha dato il nome all’intera rassegna.- 2007: è presente ancora a Milano nella rassegna “Notturni in villa” presso la Villa Reale, nel prestigioso festival presso l’Abbazia di Monteveglio” (BO), in Sicilia alle Settimane Musicali di Erice e alla “Notte Bianca” di Genova.Nel dicembre 2007 mette in scena per il festival Zipoli di Prato in prima esecuzione assoluta il concerto-spettacolo "Drama de Adan y Eva" dedicato alle musiche barocche delle Reducciones Gesuitiche dell'America Latina. Spettacolo che verrà riproposto l'anno successivo a Roma presso l'Università Pontificia. Nel dicembre 2007 realizza il progetto “BAROCCOINJAZZ” che diventa una incisione discografica e il tour 2008 tocca città come Bologna (Festival internazionale “Certamen. Sfide musicali”), Rovigno (Croazia, Festival Internazionale BA.RO.MUS), Salerno (SALERNOFESTIVAL), Cento (TEATRO BORGATTI) e nel maggio 2009 CARPI per la rassegna inaugurale del nuovo Auditorium di San Rocco. Nel 2010 BaroccoinJazz è stato eseguito a Milano in un evento di gran gala del ROTARY CLUB MILANO.Dal 2006 al 2009 ha realizzato il ciclo “Concerti nel Chiostro” presso il Museo Diocesano di Brescia, la rassegna “Affreschi che cantano” e “Ponti sonori” presso il Castello Mediceo di Melegnano (MI) e dal 2003 al 2010 al gruppo è stata affidata la programmazione dei concerti inseriti nella rassegna "Lodi e i suoi tesori" per il Mese dei Beni Culturali della Provincia di Lodi e e la rassegna “ConcertinCorte” per il Comune di Lodi.Negli ultimi anni numerosi sono gli impegni internazionali: - nel luglio 2008 è stato invitato in Estonia al Glasperlenspiel music festival di Tartu con un programma sulla musica del rinascimento italiano al tempo di Leonardo da Vinci e in settembre al Festival Segni Barocchi di Foligno con un concerto dedicato alla Strada Europea della Pace Lubecca-Roma.- nel giugno 2009 è di nuovo ospite in Estonia e nel settembre in Lituania in rappresentanza della Regione Lombardia nell'ambito degli scambi culturali esteriNel luglio 2010 è arrivato uno dei più ambiti riconoscimenti internazionali:  il nuovo programma "Il colore del sole. Musiche al tempo di Caravaggio" ha inaugurato il Festival dell' HERMITAGE MUSEUM di S.PIETROBURGO.

scarica visualizza e scarica la scheda dello spettacolo

Image



 
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB